Diventa anche tu protagonista delle copertine o dei servizi moda di Donna Moderna.

Contributo precedente Contributo successivo

Jessica Auricchio

Napoli
 
2 voti
Mi chiamo Jessica Auricchio. Ho 23 anni , sono originaria di Ottaviano, ridente cittadina alle falde del Vesuvio. Sono alta 1.80, capelli castano-rame, occhi castani, segno del Toro. Ho un carattere forte, determinato ed una personalità concreta.
Frequento la Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università di Napoli Federico II , dopo aver conseguito la maturità classica.

Considero la mia vita come una dinamo che si ricarica, in base alle diverse esperienze, incontri lavorativi nel settore della moda, a poco a poco ho finito sempre con il valorizzare la mia personalità, un legame che approfondendosi, mi regala nuove sorprese e mi permette in qualche maniera di connettermi alla mia profondità.

La mia è una dedizione quella che ho per la moda. Ho seguito una formazione di alto perfezionamento in portamento e posa fotografica e un workshop per l’indossaggio moda sposa. Tutto è iniziato quando avevo 15 anni con un provino per un'agenzia e dall'incontro con un coreografo di moda, che è stato poi il mio insegnante di portamento e da lì la decisione seria di continuare in questa aspettativa: essere modella. Indipendentemente da quello che sia, uno showroom, un dèfilé, un servizio fotografico, nel mio lavoro di indossatrice mi impegno sempre con la stessa dose di diligenza, di serietà, di energia o anche con la stessa voglia di studiare un personaggio, come è avvenuto con il progetto fotografico per il lancio di una collezione di abiti da sposa, ispirato a Maria Callas (https://youtu.be/DN9lTUoH5Ik) .

Mi piace questo aspetto di creare con queste persone, che siano stilisti, fotografi, make-up artist, art director un rapporto così forte, di complicità, di collaborazione, motivo per cui mi piace stare su di una passerella, su di un set fotografico soprattutto con chi lavora con quell'entusiasmo di sprigionare sempre in ogni evento quella giusta dose di effetto sorpresa, di proporre non solo la moda dell'anno, ma di legare tutto ad un tema, alla cultura.