Diventa anche tu protagonista delle copertine o dei servizi moda di Donna Moderna.

Contributo precedente Contributo successivo

Giulia Savazzi

Mantova
 
4 voti
Ciao a tutti, il mio nome è Giulia Savazzi e quest'anno ho compiuto 20 anni, sono ufficialmente entrata nel mio secondo decennio di vita, il decennio in cui dovrei realizzare i miei più grandi desideri, come per esempio laurearmi in ingegneria del veicolo, comprare casa, trovare un buon posto di lavoro e perchè no, magari anche creare una famiglia. Sono sempre stata una ragazza molto solare, positiva e determinata ma non vi nego che la paura del fallimento è sempre dietro l'angolo. I motivi per cui raccontarsi è difficile sono tanti, per questo credoche il paragone con un dipinto renda meglio l'idea: il quadro è composto da tanto spazio vuoto sul quale ancora non è stato dipinto niente, mancano ancora delle parti da colorare prima di capire bene cosa vi sia raffigurato. La parte più in basso, quella dalla quale il pittore ha cominciato a dipingere, è fatta di mille colori, primaverili, gioiosi. Salendo però si trova un netto distacco con colori spenti come il grigio o il nero... a volte anche il bianco. Le parti scure man mano sbiadiscono, ma i colori usati all'inizio non sono più così accesi, forse la tela è stata sporcata troppo per poterli rivedere o forse c'è solo da pulire meglio il pennello, non lo so, è stato dipindo ancora troppo poco per poter cominciare a fare ipotesi.
Non ho tante pretese per il resto della tela, sono consapevole che ci saranno altre macchie scure, l'unica cosa che mi auguro è che le parti colorate, quelle che danno vita al dipinto siano abbastanza da contrastarle. Mi auguro inoltre di portare un po' di colore nelle tele di tanti dipindi, ci proverò sempre.
Questo decennio non è partito proprio nei migliori dei modi, ma per citare una frase famosissima "per vedere l'argobaleno bisogna sopportare la pioggia".
ultime donne vere protagoniste
Vai alla gallery